ANALISI incidente di Sainz all'Ascari, il pilota sta bene. Grossi danni sulla monoposto
copyright F1 from Twitter

ANALISI incidente di Sainz all’Ascari, il pilota sta bene. Grossi danni sulla monoposto

Verso la metà delle FP2 del Gran Premio d’Italia a Monza Carlos Sainz è stato protagonista di un enorme botto all’Ascari, lo spagnolo ha perso la monoposto in uscita del primo cordolo della variante perdendo il posteriore della monoposto e andando a sbattere con il muso contro le barriere circostanti. La curva Ascari è una curva che si inizia a circa 200 km/h di velocità e le barriere, specialmente quelle contro cui Sainz ha sbattuto, sono particolarmente vicine alla pista, il pilota numero #55 della Scuderia Ferrari è infatti stato oggetto di un violentissimo botto e di una violentissima decelerazione, fortunatamente Carlos sta bene e, monoposto permettendo, prenderà parte alla mini-gara di oggi pomeriggio.

F1: A Monza il 30% dei tifosi arriva per tifare Max Verstappen!

Subito soccorso dai marshall e dalla Medical Car Carlos è apparso inizialmente affaticato e dolorante dall’incidente, ma si è subito ripreso per controllare le condizioni della sua vettura per cercare di capire se la sua gara possa già essere compromessa. La buona notizia è che il pilota spagnolo ha impattato la monoposto sul lato anteriore, che è quello che assorbe più energia e riporta meno danni, ma si sono evidenziati dei danni anche agli attacchi delle sospensioni. Se poi si dovesse addirittura rendere necessaria la sostituzione del fondo domani Carlos Sainz sarebbe costretto a partire dalla Pit Lane e per ironia della sorte non potrebbe nemmeno prendere parte alla gara di oggi pomeriggio perchè la sostituzione del fondo sarebbe un processo troppo lungo per i meccanici che non riuscirebbero quasi certamente a sistemare la monoposto della Ferrari numero #55 in tempo per le 16:30 ora locale. Si attendono notizie.

Filippo
Appassionato dei motori sin da prima che fossero inventati. Ho creato f1motogp.com perchè non sapevo come impegnare il tempo libero e ora che il gruppo si è ampliato continuiamo a pubblicare con costanza ed impegno. Accreditato giornalista in Formula E, F2 e F3 e presto, almeno si spera, anche in Formula 1; cosí da potervi portare contenuti ancora più interessanti!