copyright box repsol from flickr

MOTOGP | Enea Bastianini e la sua Rimini

Enea Bastianini, classe 1997 è il campione del mondo Moto2 2020.

Inizia a correre nelle minimoto e nel 2011 ottiene il titolo europeo MiniGP 70.

È il 2014 quando Enea approda in Moto3, dopo un anno nella Red Bull Rookies Cup.

3 podi nella stagione dell’esordio: 2 secondi posti (Catalogna e Brno) e 1 terzo posto (Gran Bretagna).

Ma la prima vittoria arriva solo l’anno successivo al Gran premio di San Marino sulla pista di Misano partendo dalla pole. Alla fine del 2015 può  contare su 6 podi e terzo nella classifica piloti, dietro solo a Danny Kent e Miguel Oliveira.

Fino al 2018 Enea rimane in Moto3 e negli ultimi tre anni colleziona 15 podi: 2 vittorie  (Giappone 2016 e Catalogna 2018), 4 secondi posti (San Marino 2016, Gran Bretagna 2017, America 2018 e Austria 2018) e 9 terzi posti (Catalogna, Germania, Austria e Aragon 2016, Catalogna e Malesia 2017, Assen, Aragon e Malesia 2018).

Nel 2019 passa in Moto2 e nella stagione del suo esordio ottiene solo un podio a Brno e arriva nove volte nella top-10. Finisce la stagione al 10° posto della classifica piloti. 

Il 2020 inizia con un podio in Qatar, saranno poi le tre vittorie a Jerez 2, Brno e Misano 2, il secondo posto ad Aragon e i due terzi posti in Qatar e ad Aragon a regalare al giovane ragazzo di Rimini il titolo di campione del mondo Moto2. 

Nel 2021 Enea correrà in MotoGP con la Ducati del team Esponsorama e il suo compagno di squadra sarà Luca Marini, il suo primo avversario nella lotta per il mondiale Moto2.

 

Cosa ha fatto la città di Rimini?

Il pilota riminese ha attraversato la città di Rimini con la sua Ducati Streetfighter e insieme a lui si sono uniti il sindaco e Michele Pirro. La marcia si è conclusa in piazza Cavour, infine Bastianini si è raccontato al Teatro Galli e il tutto è stato trasmesso sulle pagine social del comune.