Fernando Alonso (ESP) Renault F1 Team. Renault F1 Team Film Day, Tuesday 13th October 2020. Barcelona, Spain.

F1 | ALONSO AIUTERA’ LA REANULT A FARE ALTRI PODI?

Finalmente possiamo dirlo, la Renault è finita a podio nel gran premio dell’Eifel al Nurburgring in Germania. 

Non succedeva dal 2011 quando Nick Heidfeld portò la sua vettura nella top 3, durante il gran premio della Malesia. 

Quest’anno è stato molto duro per la scuderia francese che ha dovuto combattere con la McLaren sin dall’inizio della stagione. Ricordiamo che la scuderia inglese ha delle power unit fornite proprio dal suo diretto rivale, quindi possiamo dire che le prestazioni sono più o meno simili, nonostante la monoposto di Norris e Sainz sia migliore sotto parecchi punti di vista. 

Questa RS20 ha sicuramente fatto un passo in più rispetto agli altri anni, riuscendo a portarsi quasi sempre in top 10. Le prestazioni migliorano gara dopo gara e possiamo sicuramente dire che l’anno prossimo sarà un bell’anno per la Renault che migliorerà ancora di più la sua macchina.

Inoltre sarà guidata da un pilota che di esperienza ne ha da vendere, ovvero Fernando Alonso, il quale torna in formula 1 dopo una sosta di 2 anni. Ricordiamo che lo spagnolo ha vinto per ben due volte il campionato mondiale e le sue prime impressioni sulla RS20, che ha testato a Barcellona, sono molto buone. Magari non vincerà ancora, ma sicuramente sarà capace di sfruttare al meglio la vettura, magari portandola spesso a podio. 

Ecco a voi alcune sue dichiarazioni riguardanti i 100km disputati sul tracciato di casa:

“È stato davvero speciale tornare guidare di nuovo una monoposto di Formula 1 e, ancor più, una Renault. Non sono ancora riuscito a sfruttare al massimo il potenziale, migliorando però giro dopo giro. La macchina ha del potenziale, come possiamo vedere in pista ogni fine settimana di gara, ma c’è anche spazio per migliorare. Dobbiamo continuare ad avere i piedi ben piantati per terra, ma personalmente non vedo l’ora che arrivi il 2021″

Sicuramente la scuderia sta andando nella direzione giusta, speriamo che il prossimo campionato sia molto più competitivo, nonostante quello di quest’anno ci stia regalando grandi emozioni

Enrico
Sono un ragazzo di 18 anni appassionato di formula 1. Mi piace condividere ciò che penso di questo sport, ed e' il motivo per cui scrivo gli articoli