@Scuderia Ferrari Press Office

F1 | HAMILTON RE DI MONZA, 2^ BOTTAS, SUPER SAINZ TERZO!

Ad un anno esatto dalla Pole position conquistata da Charles Leclerc il monegasco si ritroverà a partire in 13esima posizione. Sembra una barzelletta, ma non lo è. Disastro Ferrari nel Gran Premio di casa, Vettel eliminato in Q1, non è riuscito a migliorarsi e mettersi in salvo a causa della confusione generata negli ultimi minuti a disposizione del Q1. Non siamo nuovi a questo problema, già lo scorso anno tutti i contendenti per la Pole presero bandiera rallentando per non iniziare il giro veloce per primi, per non concedere la scia ad altri. Situazione analoga quest’anno. La FIA deve necessariamente prendere una decisione risolutiva in merito anche in vista del GP di Shakir che come conformazione ricorda Monza per i suoi lunghi rettilinei.

Il monegasco è stato invece eliminato nel Q2 pur essendo riuscito a migliorarsi: evidentemente non abbastanza per garantirsi una posizione nel Q3. Delusissimi, prevedibilmente, entrambi i piloti Ferrari che hanno fatto fatica a trovare le parole nelle interviste.

Il risultato primo-secondo ce lo si poteva aspettare, Pole position, con tanto di record della pista, conquistato da Lewis Hamilton in 1:18:887 con una velocità media di 264.362 km/h: la più alta mai registrata in Formula 1. Secondo a soli 69 millesimi il compagno Valtteri Bottas che potrebbe aver fornito una leggera scia al britannico spiegando i pochi millesimi di vantaggio. Fa senza dubbio riflettere il fatto che la FIA abbia sbagliato animazione sui maxi schermi pubblicizzando la 90esima vittoria in carriera di Lewis Hamilton anziché la 94esima Pole position, evidentemente si sono già portati avanti per la gara di domani.

Splendido Carlos Sainz che è riuscito ad ottenere il terzo posto, (a 8 decimi dalle Mercede però). Anonima invece la prestazione di Max, solo quinto alla partenza, preceduto da Perez e seguito da Norris, nemmeno il giovane pilota Red Bull ha trovato spiegazioni sulle difficoltà riscontrate ad effettuare un buon giro.

In ultima analisi la posizione migliore per un team italiano l’ha ottenuta Gasly su Alphatauri piazzandosi 10^ al termine del Q3.  

Filippo
Appassionato dei motori sin da prima che fossero inventati. Ho creato f1motogp.com perchè non sapevo come impegnare il tempo libero e ora che il gruppo si è ampliato continuiamo a pubblicare con costanza ed impegno. Accreditato giornalista in Formula E, F2 e F3 e presto, almeno si spera, anche in Formula 1; cosí da potervi portare contenuti ancora più interessanti!