© Scuderia Ferrari Press

F1 | GP BELGIO CORAZZATO: POLIZIA E DRONI


Dopo questa settimana di stop, in cui corre solamente la MotoGP sul tracciato austriaco, la F1 tornerà con una tripletta particolarmente interessante: Spa, Monza e il Mugello. Considerato che i primi due appuntamenti sono solitamente tra i più carichi di tifosi di tutta la stagione (insieme a Silverstone) il Comando di Polizia del Belgio ha deciso di adottare delle misure straordinarie per evitare inconvenienti di tifosi abusivi che si arrampicano sulle reti per assistere al GP.

Il principio si basa sull’allestimento di due zone: una arancione e una gialla. “Chiunque venga sorpreso nella prima senza un pass dovrà pagare una multa amministrativa di 350 euro”. (che è normalmente il prezzo di un biglietto)

Mentre per quanto riguarda la zona gialla: “Lì stabiliremo controlli regolari. Bisognerà dimostrare la ragione del proprio movimento. I residenti locali, i vacanzieri che hanno prenotato un alloggio e coloro che visitano i ristoranti locali potranno muoversi liberamente. Inoltre presso le vicine zone di confine con Olanda e Germania dei cartelli illuminati ricorderanno alla gente che il Gran Premio del Belgio si svolgerà a porte chiuse e che non sarà permesso l’ingresso agli spettatori”

Insomma dei controlli più che manicali per una location che sembra dover essere la sede di un comizio del presidente USA con i droni che non mancheranno all’appello (e non stiamo scherzando). D’altronde però la situazione che stiamo vivendo non consente, nemmeno a noi, di assistere fisicamente ai Gran Premi, speriamo solo di poter tornare alla normalità il prima possibile.

 

Filippo
Appassionato dei motori sin da prima che fossero inventati. Ho creato f1motogp.com perchè non sapevo come impegnare il tempo libero e ora che il gruppo si è ampliato continuiamo a pubblicare con costanza ed impegno. Accreditato giornalista in Formula E, F2 e F3 e presto, almeno si spera, anche in Formula 1; cosí da potervi portare contenuti ancora più interessanti!