© Photo Antonin Vincent / DPPI ALFA ROMEO RACING PRESS

F1 | IL MUGELLO STUPISCE!

Sapevamo che il tracciato del Mugello si presta più alla MotoGP che alla Formula 1, ma di certo non ci aspettavamo un miglioramento di 30 secondi netti delle monoposto rispetto alle moto già nella prima sessione di libere. Inoltre, come ricordato da Mario Isola, il record non ufficiale di una monoposto al Mugello risale al 2004 ed è già stato ampiamente battuto.

“Tutti i piloti si sono goduti un primo assaggio del Mugello, il cui record non ufficiale della pista risalente al 2004 è già stato ampiamente battuto in FP1 e poi ulteriormente migliorato in FP2, in entrambe le occasioni su Red soft. Ci aspettavamo che l’usura dei pneumatici sarebbe stata abbastanza elevata nei long run, con un degrado importante anche su soft e i dati che abbiamo raccolto nelle prove libere ce lo hanno confermato”

Con i record già stracciati, una pit lane exit non così tanto sicura, Leclerc terzo alla fine della FP1 e l’usura gomme particolarmente evidente cosa altro ci riserverà questo Gran Premio?

Filippo
Appassionato dei motori sin da prima che fossero inventati. Ho creato f1motogp.com perchè non sapevo come impegnare il tempo libero e ora che il gruppo si è ampliato continuiamo a pubblicare con costanza ed impegno. Accreditato giornalista in Formula E, F2 e F3 e presto, almeno si spera, anche in Formula 1; cosí da potervi portare contenuti ancora più interessanti!