F2 | SCHUMACHER CAMPIONE

Dopo 12 tappe, 24 gare in 10 Paesi diversi e ben 12 vincitori si chiude in Bahrain uno dei campionati più belli che la categoria porterà nei suoi annali. Un campionato che nessuno riteneva possibile chiudere così a Marzo, in piena emergenza Covid-19, ma che grazie allo straordinario lavoro di FIA e di F2 è stato possibile portare a termine.  

Una stagione incredibile, di altissimo livello, che ha permesso a questi ragazzi di mostrare il loro valore agli occhi del mondo, ma ci poteva essere un solo campione. Nonostante una stagione iniziata in ombra, con qualche difficoltà e forse anche il peso delle aspettative su quel cognome ad essere il più determinato di tutti è stato proprio Mick Schumacher. Un ragazzo nato con il motorsport nel sangue, primo erede di uno dei più grandi di sempre della Formula 1, proprio quella Formula 1 che da sogno diventerà per lui realtà con la guida della Haas.

Un trionfo quasi da predestinato, nonostante tutti gli sforzi di Ilott, che però non sono bastati. Anche nelle difficoltà Mick ha saputo dimostrare tutta la sua volontà e determinazione, oltre ad un talento cristallino. Al figliol prodigo è servita anche un pizzico di fortuna, come quella dei grandi campioni, manifestatasi nel crollo di Ilott nell’ultima gara. 

“Non posso negare che avrei voluto vincere in maniera diversa. Ma non mi interessa, ora sono solo felice. Penserò ai ‘se’ e ‘perchè’ più tardi, perchè siamo riusciti a portarci a casa il titolo ed è tutto ciò che conta ora. La gara in sé oggi è stata difficile. Ho avuto uno spiattellamento quando ho frenato veramente troppo tardi. Cercavo di mantenere il ritmo ma era molto difficile ed ha essere onesti quando i hanno detto di fermarmi ho pensato di perdere tutto. Ma alla fine è andata come avevano previsto gli ingegneri, anche se non sarei riuscito a recuperare la vetta, era la cosa migliore da fare. Ringrazio tutto il team per questa gara, per questa stagione, per il duro lavoro, per le battaglie tirate e per le grandi risate. Ora andrò in F1, ma questi ricordi rimarranno sempre con me.”

Queste le parole di un emozionato Schumacher che, insieme al compagno Robert Shwartzmann, hanno permesso al team PREMA di aggiudicarsi anche il Titolo Costruttori

La Formula 2 ripartirà a Marzo 2021, Covid permettendo, con un format completamente ridisegnato e con ancora tanto spettacolo da regalare.