BAHRAIN, BAHRAIN - MARCH 26: <> during qualifying ahead of Round 1:Sakhir of the Formula 2 Championship at Bahrain International Circuit on March 26, 2021 in Bahrain, Bahrain. (Photo by Clive Mason - Formula 1/Formula Motorsport Limited via Getty Images)

F2 | ZHOU SORPRENDE E STRAPPA LA POLE ALL’ULTIMO

Si è chiuso il primo venerdì della stagione di Formula 2 sul circuito di Sakhir, con i piloti che sono scesi in pista per la sessione di prove e la tanto attesa prima qualifica dell’anno. In mattinata il più veloce è stato Felipe Drugovich, girando in 1:45.340, seguito da vicino da Dan Ticktum e Liam Lawson. Vicini anche i due piloti del team PREMA, con Shwartzman che ha chiuso in P5 e il rookie Piastri in P10.

Ben altra musica invece è stata la sessione pomeridiana, quella di qualifica, per determinare la griglia della Feature Race di domenica e la prima Sprint Race, con i primi dieci invertiti. La lotta per la prima pole dell’anno è stata tirata fino all’ultimo secondo disponibile, con Zhou che è riuscito a prendersi la prima piazza con il suo ultimo giro, 1:42.848. Il pilota di UNI-Virtuosi si è dunque conquistato la pole strappandola di soli 3 millesimi a Lundgaard, a chiudere la top 3 ci ha pensato Drugovich, che non è riuscito a ripetersi dopo la promettente mattinata.

Ecco la top 10 delle qualifiche:

  1. Guanyu ZHOU UNI-Virtuosi 1:42.848
  2. Christian LUNDGAARD ART Grand Prix 1:42.851
  3. Felipe DRUGOVICH UNI-Virtuosi 1:43.211
  4. Dan TICKTUM Carlin 1:43.338
  5. Richard VERSCHOOR MP Motorsport 1:43.443
  6. Jehan DARUVALA Carlin 1:43.475
  7. Oscar PIASTRI PREMA Racing
  8. Liam LAWSON Hitech Grand Prix 1:43.519
  9. David BECKMANN Charouz Racing System 1:43.559
  10. Theo POURCHAIRE ART Grand Prix 1:43.585

Buona la prima qualifica per i due che si sono giocati il titolo di Formula 3 lo scorso anno, Piastri e Pourchaire, che hanno chiuso in P7 e P10. L’australiano ha confermato di aver talento, riuscendo a mettersi davanti al compagno Shwartman in PREMA. Molto lontani invece i due italiani di HWA Racelab, con Nannini che partirà in P19 e Deledda P21. A chiudere la griglia sarà Juri Vips, squalificato dai commissari dopo che son state rilevate delle irregolarità sulla sua monoposto, vanificando così il suo quinto tempo.

La griglia è pronta, su i motori, la prima bandiera verde dell’anno è pronta per essere sventolata.