MotoGP| Ciao Jason

Uno sport difficile e incomprensibile a molti. Pianti di gioia ma anche di dolore attraversano la MotoGP. 

19 anni e una vita davanti a sé, Jason Dupasquier pilota svizzero della Svizzera francese dopo l’incidente in Q2 della Moto3 non ce l’ha fatta. Le sue condizioni erano gravi: trauma importante cerebrale, trauma toracico e trauma addominale. Nella notte era stato anche operato e le sue condizioni erano critiche. 

Andarsene via a 19 anni è terribile, una vita spezzata quando prometteva bene. Lui che nel 2018 aveva dovuto saltare una stagione per un infortunio, poi l’esordio nel motomondiale nell’anno più difficile per tutti: il 2020. 

Il 2021 era iniziato bene per lui, tutte le gare a punti e nel Gran Premio di Jerez aveva fatto il suo miglior risultato: 7°. 

Ciao Jason, riposa in pace.

Alessia Prus
Sono una ragazza di 17 anni, appassionata di MotoGP e con tanta voglia di fare.