MotoGP| I rookie sono sempre più protagonisti del mondiale

Anche il week end del Portogallo è concluso e ci ha regalato tre stupende gare che hanno visto vincere due rookie: Pedro Acosta in Moto3 e Raul Fernandez in Moto2. In MotoGP vince Fabio Quartararo davanti a Bagnaia e Mir.

Ma partiamo dalla classe minore: diverse cadute tra cui quella di Fernandez che ha coinvolto anche Suzuki. Sul podio sono finiti Acosta, Foggia e Migno. Bene Antonelli 6° e Fenati 7°. L’adrenalina mischiata alla rabbia fanno commettere un errore a Masia che cade ma riesce a tornare in pista concludendo 9° la gara. Acosta è leader del mondiale davanti al compagno di squadra Masia e a Binder.

In Moto2 un continuo cambio di leader ma alla fine è il rookie Raul Fernandez a chiudere in testa la gara. Completano il podio Canet e Gardner. 6° Bezzecchi che parte bene ma poi il calo della gomma si fa sentire e scivola indietro. 11° Di Giannantonio, 12° Dalla Porta e 14° Baldassarri. L’unico italiano fuori dalla zona punti è Arbolino 16°. Tutti gli altri italiani sono caduti. Una caduta importante quella di Lowes alla prima curva che gli fa perdere la vetta del mondiale.

Gara spettacolare quella della MotoGP che ha visto trionfare Fabio Quartararo, seconda vittoria per lui. Bagnaia e Mir sul podio, Morbidelli che dopo i due week end del Qatar sembra aver ritrovato il feeling con la sua moto. Bene Marquez che dopo 265 giorni di stop conclude la gara e arriva 7° davanti al fratello Alex. 9° Enea Bastianini e 12° Luca Marini. Purtroppo una caduta al 16° giro conclude il week end di Valentino Rossi che stava facendo una bella rimonta. In zona punti anche Petrucci, 13°, e Savadori 14°.

Il leader del mondiale è Quartararo, riuscirà ad essere costante quest’anno?

Alessia Prus
Sono una ragazza di 17 anni, appassionata di MotoGP e con tanta voglia di fare.