recupero williams
recupero williams

Russell: “Il recupero della Williams ha richiesto più tempo del previsto”

 

Che per la Williams sarebbe stata una stagione difficile lo si era già capito dai test pre-stagionali del 2019, ma Russell dice che la basi per il suo recupero hanno richiesto più tempo del previsto. Nel 2019 la Scuderia ha segnato un solo punto con Robert Kubica, che ha deciso di lasciarla per passare ad Alfa Romeo come pilota-simulatore. La Williams si è cosí classificata per il secondo anno consecutivo ultima nel campionato. 

 

Leggi anche: 

 

Circa la situazione un po’ scomoda del team si è espresso il suo pilota George Russell: 

“Il team ha fatto un grande reset con una nuova aerodinamica e abbiamo dovuto subire quel calo nelle prestazioni per ricostruire le basi, quindi all’inizio della stagione non siamo rimasti sorpresi con la pessima posizione in cui eravamo. Abbiamo sperato di migliorare , ma quei nuovi miglioramenti hanno impiegato più tempo del previsto a dare risultati. Ma ora possiamo davvero vedere che stiamo nettamente migliorando in vista di questo nuovo 2020. L’unica cosa che non possiamo sapere è quanto miglioreranno gli altri.”

Ha poi continuato: “Voglio vedere progressi in me stesso, ma soprattuto voglio vedere progressi nella macchina e il prossimo anno saremo di sicuro più forti. Per sperare poi nel 2021, che farà ricostituire tutte le monoposto dalle fondamenta, e sicuramente dovrebbe essere vantaggioso.”

Che dire? Che la Williams sia sulla strada del recupero?

 

Filippo
Appassionato dei motori sin da prima che fossero inventati. Ho creato f1motogp.com perchè non sapevo come impegnare il tempo libero e ora che il gruppo si è ampliato continuiamo a pubblicare con costanza ed impegno. Accreditato giornalista in Formula E, F2 e F3 e presto, almeno si spera, anche in Formula 1; cosí da potervi portare contenuti ancora più interessanti!