SALONE DI GINEVRA 2022 cancellato

Per il terzo anno di fila sembra che la più grande fiera automobilistica mondiale non si farà.

Ho detto sembra perché ufficialmente si parla di slittamento (al 2023) e di una decisione che è stata presa “nell’interesse sia delle case automobilistiche sia degli appassionati di automobili”.

Quest’anno però la causa non è solo la pandemia, ma anche la crisi dei semiconduttori che da alcuni mesi sta condizionando tutto il settore automobilistico e non solo.

Qualche ora prima dell’ufficializzazione dell’annullamento del Salone di Ginevra era trapelato un primo elenco dei marchi assenti, tra cui figuravano BMW, Ford, Lamborghini e Bentley, oltre a tutto gruppo Stellantis (Abarth, Alfa Romeo, Chrysler, Citroën, Dodge, DS, Fiat, Lancia, Maserati, Opel e Peugeot). Mercedes non aveva ancora confermato la partecipazione, mentre fra i sicuri presenti venivano dati Audi e Porsche.

Maurice Turrettini, presidente del Comitato permanente del Salone internazionale dell’automobile, ha dichiarato: “Nonostante tutti i nostri sforzi, dobbiamo affrontare i fatti e la realtà: la situazione pandemica non è sotto controllo e si presenta come una grande minaccia per un grande evento indoor come il GIMS. Ma vediamo questa decisione come un rinvio, piuttosto che una cancellazione. Sono fiducioso che il Salone Internazionale dell’Automobile di Ginevra tornerà più forte che mai nel 2023”.

Lorenzo Zorri
Appassionato sin da giovane di motori, ho voluto unirmi al gruppo per contribuire alla crescita di questo sito. Attualmente dedito ai compiti di Autore, Amministratore SEO e SocialMedia Manager.