XE | FORMULA E ED EXTREME E INSIEME CONTRO I CAMBIAMENETI CLIMATICI

Entrambi i campionati, Formula E ed Extreme E, hanno uno scopo in comune: contrastare il cambiamento climatico accelerando l’adozione di veicoli elettrici.

Ciò rende le due competizioni molto unite e per sugellare quest’alleanza è stato oggi ufficializzato l’investimento della Formula E nel nuovo campionato elettrico di Fuoristrada, diventando azionista di minoranza.

Questa partnership dimostra l’impegno della Formula E nello sviluppo di veicoli elettrici e tecnologie di mobilità sostenibile, ora anche attraverso Extreme E.

Quest’unione rende il progetto di contrasto ai cambiamenti climatici ancora più fattibile, grazie allo studio della mobilità elettrica su circuiti cittadini con la Formula E e ai test di veicoli elettrici in condizioni estreme con Extreme E.

Inoltre, con l’investimento della Formula E un posto nel Consiglio di amministrazione di Extreme E sarà detenuto dal CEO della Formula E Jamie Reigle.

Nonostante le due attività rimangano indipendenti, la stretta collaborazione consentirà una partnership veramente strategica, poiché il CEO di Extreme E e fondatore della Formula E Alejandro Agag mantiene anche il ruolo di Presidente della Formula E.

L’amministratore delegato della Formula E e Board Director di Extreme E Jamie Reigle ha dichiarato: “La Formula E e l’Extreme E si distinguono come sport fondati con uno scopo. Poiché entrambi corrono per un futuro migliore, una partnership strategica con Extreme E è una progressione naturale per la Formula E. Stiamo unendo le forze nella nostra lotta contro i cambiamenti climatici, mentre ciascuno continua sui nostri percorsi sportivi indipendenti e complementari. È un onore per me essere invitato a entrare a far parte del Consiglio di amministrazione di Extreme E e mi sono impegnato a fornire il massimo impatto per entrambe le attività mentre illuminiamo il mondo con la potenza di trasformazione delle corse elettriche“.

Alejandro Agag, amministratore delegato di Extreme E e Fondatore e Presidente della Formula E, ha aggiunto: “È sempre stata mia intenzione che la Formula E e l’Extreme E lavorassero a stretto contatto, diffondendo il messaggio di elettrificazione, ambiente e uguaglianza. Le due serie sono molto diverse ma hanno uno scopo comune poiché combattono insieme per contrastare il cambiamento climatico. Vorrei dare il benvenuto a Jamie nel Consiglio di Extreme E e non vedo l’ora di continuare il nostro lavoro insieme, questa volta per catturare lo slancio e massimizzare il potenziale di Extreme E“.

Quest’unione è stata sugellata in vista di un anno importante per entrambe le serie, con il debutto dell’ABB FIA Formula E World Championship 2020/21 che si terrà a Santiago il 16 e 17 gennaio 2021, poco prima dell’inizio della prima stagione di Extreme E , che prenderà il via in Arabia Saudita il 21 marzo.

Lorenzo Zorri
Appassionato sin da giovane di motori, ho voluto unirmi al gruppo per contribuire alla crescita di questo sito. Attualmente dedito ai compiti di Autore, Amministratore SEO e SocialMedia Manager.